muschi&licheni design network

Una selezione di progetti
dall’identità al video,
dalla grafica all’editoria,
dallo scribing alla facilitazione.
Spazi, schermi, pagine, relazioni.

Baskerville / Interferences

Catalogo per la mostra di Gianluigi Colin, art director del “Corriere della Sera”. Le opere di Colin partono dall'archivio di immagini che quotidianamente invadono la redazione del giornale e che molte volte appaiono "corrotte" per problemi di transcodifica e di invio dei file.

Colin espone uno speciale database di errori che trova nel progetto editoriale uno spazio senza interruzione, un sistema che crea dialoghi inaspettati attraverso lo slittamento delle immagini che fanno sembrare corrotto il catalogo stesso.

 

La copertina, su cartoncino uso mano, ha un tocco morbido, caldo e colloquiale e presenta un candido rettangolo bianco che è la base della grafica di tutto il catalogo.

Il progetto porta la griglia in primo piano sia in copertina che all’interno del volume, una scelta che fa diventare protagonista la struttura portante. Un segno inusuale che caratterizza fortemente il volume.

L’interno, su carta uso mano, contiene il primo progetto artistico con le immagini corrotte impaginate una dopo l’altra come se fossero su un piano ininterrotto. Ogni immagine intera ha a fianco una porzione dell’immagine successiva, volutamente tagliata, che nella pagina dopo trovo intera. Il progetto interpreta il tema della mostra su un altro piano.

Nella parte centrale del catalogo, cambia la carta: vengono riprodotti i frame di un video, impaginati su carta lucida al centro della pagina così da creare visivamente un volume (più piccolo) dentro al volume.

I testi neri e rossi dialogano con la gabbia resa visibile da campiture di colore grigio per la versione italiana e da linee rosse per la versione inglese.

INTERFERENCES -19
INTERFERENCES -22
INTERFERENCES -23
INTERFERENCES -24

Un genuino esercizio della nostra professione.

Grazie a Gianluigi Colin di essersi fidato della nostra visione.

{ Vedi Anche }

Oratorio San giovanni, Urbino

 

Urban Center Bologna

 

CAPGEMINI

 

{ //////////// }